1

sassi

ARONA -12-10-2017-Il Pd aronese

interviene sulla decisione di eliminare gli scogli dalla spiaggia delle Rocchette (come da ordinanza, entro 15 giorni), e lo fa con un comunicato firmato dal segretario cittadino, Alessandro Travaini, e dal responsabile ambiente Isidoro Barbagallo. "La demolizione, almeno stando alle motivazioni dell’ordinanza, sarebbe giustificata da una presunta pericolosità del masso. Su facebook il sindaco ha aggiunto che sarebbe altresì necessaria “nell'ambito dei lavori necessari alla candidatura che stiamo portando avanti per la Bandiera Blu", si legge nel comunicato. "Senza volersi dilungare sul valore affettivo, prima ancora che paesaggistico che quello scorcio ha per tanti aronesi, non possiamo non porci alcuni interrogativi. Quanto alla pericolosità: che il masso sia pericoloso lo si scopre soltanto ora? Sono state vagliate soluzioni alternative alla demolizione? Purtroppo dal provvedimento del sindaco non è possibile capirlo. Sulla bandiera blu: ammesso che le dimensioni della spiaggia siano realmente un requisito necessario, va ricordato che a privatizzare larga parte della spiaggia della Nautica-Rocchette è stata proprio questa amministrazione, con il voto contrario dell'opposizione - hanno scritto Travaini e Barbagallo - Chiediamo quindi che ci si fermi, prima di compiere errori irreparabili, perché cancellare un pezzo della storia di Arona merita una riflessione che duri un po’ più di 15 giorni".

 
 
 
 
 
 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.