1

riviera gozzano 1

GOZZANO-15-04-2019 - Nel 1219 nasceva la Riviera di San Giulio e a distanza di 800 anni i 15 comuni  che ne fanno parte, hanno ricordato quel momento importante venerdì, 12 aprile. I comuni di Ameno, Armeno, Arola, Cesara, Miasino, Nonio, Orta San Giulio, Pella, Pettenasco, San Maurizio d’Opaglio, Bolzano Novarese, Gargano, Gozzano, Pogno, Soriso si sono riuniti, grazie alla collaborazione sinergica con Ecomuseo del lago d’Orta e Mottarone ed il Rotary club Orta San Giulio, per festeggiare l’importante anniversario realizzando un calendario molto variegato di eventi, riuniti in piano di comunicazione ed un logo univoco. Radunati i sindaci con i gonfaloni è iniziato un corteo, guidato dalla confraternita di Orta San Giulio, per imbarcarsi sul battello “Ortensia” alla volta dell’isola. Durante il tragitto, Andrea Del Duca, ha sottolineato come il celebrare questo evento non significhi solo ricordare una straordinaria storia, ma debba essere ispirazione per ritrovare la capacità di fare sistema e di cooperare come successe, appunto, per il piccolo stato autonomo della Riviera di San Giulio governato da propri statuti in grado di creare un lungo periodo di benessere per le comunità del lago. Oggi si prende spunto da quell’interessante esperimento istituzionale per sviluppare strategie comuni su temi quali la difesa dell’ambiente, l’economia sostenibile, come attraverso il Contratto di Lago. Engarda Giordani, presidente del Rotary, ha ricordato come questo mandato è all’insegna della diffusione della storia della Riviera. Il vicario dei laghi don Gianmario Lanfranchini, ha portato il saluto del vescovo Franco Giulio Brambilla, impossibilitato a partecipare per problemi ad un ginocchio, ha voluto mettere in risalto come concetti di fratellanza, amicizia, e condivisione siano da trasmettere alle nuove generazioni. Non sono mancati i saluti istituzionali di gran parte dei sindaci presenti e la conferma della necessità di unire gli intenti. Una volta giunti all’isola, si è svolto un incontro molto emozionante tra i presenti e la Badessa del Monastero “Mater Ecclesiae”, Maria Grazia Girolimetto, presso la Casa del Vescovo, dove i sindaci hanno donato una lampada a cera liquida in segno di riconoscenza e gratitudine per l’impegno svolto e l’importanza del loro lavoro per l’intero lago d’Orta. La giornata si è conclusa con la visita guidata della basilica a cura della presidente dell’associazione storica “Cusius”, Fiorella Mattioli Carcano ed il rientro al Lido. Tra i primi appuntamenti: una camminata in programma il prossimo 25 aprile sui sentieri del Quadrifoglio di Ameno, la giornata del drago in programma domenica 28 aprile ed il fine settimana dal 3 al 5 maggio a San Maurizio d’Opaglio con un evento per famiglie. Il calendario di eventi si concluderà a novembre, con l’inaugurazione del palazzotto della comunità ad Orta San Giulio dopo i lavori di restauro.

Samuel Piana

 

Nel video  il vicario dei Laghi don Gianmario Lanfranchini