salone 1

RHO - 15-04-2019 - Un Salone del Mobile, giunto alla sua 58esima edizione, poco ricco di aziende di Novara e Vco, ma che ha visto un aumento del 12% di presenze, soprattutto di buyers stranieri provenienti dal Sol levante. Concluso ieri, domenica 14 aprile, dopo 6 giorni, si guadagna l’ennesimo record di visitatori, ma solo relativo agli anni dispari (386mila) poichè la cifra raggiunta lo scorso anno (434mila) non è stata superata.

Nei numerosi padiglioni del design hanno esposto, come di consueto, Fim srl di San Pietro Mosezzo con i suoi ombrelloni e tendaggi da giardino; Alessi spa di Crusinallo con tantissimi colorati e divertenti oggetti da cucina e non solo caffettiere poi nei padiglioni project l'azienda borgomanerese Olivari che da anni produce maniglie di alta qualità firmate da designer internazionali che ha proposto come ultima tendenza la porcellana e la Sambonet di Orfengo con una vasta gamma di piatti e posate di alta qualità. Infine alla biennale Euroluce ha fatto il su ingresso Tato di Gargallo