1

cinepresa

ARONA -25-06-2019 - E' iniziata ieri, lunedì 24 giugno, la "residenza artistica" di Andrei Chinappi (di Gaeta ma residente a Roma) al Circolo Wood di Arona. E tua madre è un viso o un paesaggio?” si chiedevano il filosofo Gilles Deleuze e lo psicanalista Félix Guattari nel testo Millepiani, pubblicato nel 1980. Da questa domanda nasce Casa Del Tempo, il progetto proposto da Andrei Chinappi per la città di Arona. Il regista collaborerà con Andrea Acquistapace, fonico, e Maria Allegretti, ricercatrice, per ridare vita ad alcuni luoghi abbandonati di Arona. Alla visita di questi spazi, guidata dal gruppo di esplorazione urbana del Lago Maggiore, si accompagnerà parallelamente una fase di ricerca sul campo e con gli abitanti della città, destinata a collezionare memorie, ricordi e suggestioni legati alle rovine.  Le riprese realizzate in queste aree disabitate e le testimonianze raccolte verranno poi montate ed elaborate, generando curiose sovrapposizioni di tempo e significato.
 Andrei Chinappi nasce a Gaeta nel 1992 e ha origini italo-russe. Laureato in Lettere con una specialistica in Filosofia, dal 2014 dirige la rivista cartacea "Il Bestiario degli italiani". Ha lavorato in Francia come sceneggiatore radiofonico nella redazione di Radio France - France Culture per poi tornare in Italia e dedicarsi alla regia cinematografica.