1

scuola aula

NOVARA - 28-02-2020 -- Entro oggi la Regione

Piemonte invierà al Governo una proposta emersa dall’incontro che si è tenuto ieri in Piazza Castello, a Torino. Il sindaco di Novara Alessandro Canelli sintetizza quanto emerso ieri sera dal confronto con i colleghi dei comuni capoluogo, i presidenti delle Province piemontesi e il governatore del Piemonte Alberto Cirio: “Di concerto con le altre Regioni coinvolte dalla diffusione del virus Covid-19, si concorderà un rientro graduale nelle scuole. Questo per consentire prima di tutto un intervento importante di pulizia dei vari istituti, monitorando, allo stesso tempo, l’andamento della dinamica epidemiologica. Per quanto riguarda il nostro territorio, è importante valutare anche la vicinanza con la Lombardia dove il virus ha avuto, a livello nazionale, la sua massima diffusione. È evidente che il Piemonte e il Novarese, in particolare, hanno bisogno di un graduale ritorno alla normalità, considerando che siamo terra di confine e che, in questi giorni, è necessario un attento monitoraggio. I comportamenti prudenziali e cauti hanno sicuramente contribuito a contenere la diffusione del virus. Continuiamo così, ricordando che, a Novara città, non ci sono casi di contagio e che quelli di Borgo Ticino sono ancora da verificare. Nel caso in cui venissero confermati, si tratterebbe comunque di positività lievi e con cariche virali molto basse”.