1

premiaz parco ticino

CAMERI - 25-09-2020 -- Si è svolta mercoledì

a Villa Pichetta, a premiazione dei vincitori del concorso fotografico  “Paesaggi storici e mestieri antichi”, indetto dall'Ente di Gestione delle Aree Protette del Ticino e del Lago Maggiore. Presenti la vicepresidente dell’Ente con delega alla cultura Erika Vallera, la responsabile del settore Pianificazione e Promozione Territoriale, arch. Monica Perroni, i componenti della giuria Emiliana Mongiat e Mario Balossini, e Maria Rosa Fagnoni presidente dell’Agenzia Turistica Locale di Novara, patrocinante l’evento.


Questi i vincitori:  
1° classificato: Colombo Sergio (cercatori di ciottoli sul Ticino con la troupe Svizzera) e Mingozzi Federica (famiglia in festa), a pari merito;  Premio: kit completo di pubblicazioni e gadget del Parco Ticino Lago Maggiore, voucher per un tour guidato delle aree protette dell’Ente, premio da ATL della Provincia di Novara


2° classificato: Comune di Ghemme (vendemmia);
Premio: kit completo di pubblicazioni e gadget del Parco Ticino Lago Maggiore e premio da ATL della Provincia di Novara.


3° classificato: Schiapparelli Maria Grazia (mungitura in alpeggio);
Premio: kit completo di pubblicazioni e gadget del Parco Ticino Lago Maggiore, premio da ATL della Provincia di Novara



Erika Vallera, vicepresidente dell’Ente ha sottolineato che “Il concorso ha fatto parte delle iniziative adottate dal Parco durante il periodo del lockdown quando sicuramente in tanti hanno avuto modo di riordinare vecchi scatoloni riscoprendo magari scatti delle nostre aree. Ritengo che le fotografie siano il miglior modo per cristallizzare un ricordo e raccontare una storia che senza il filtro delle parole può arrivare veramente a chiunque. Un modo diverso per far conoscere le aree protette, scoprendo com'erano nel passato per conoscerle ancora meglio oggi. Ci tengo a ringraziare tutti i partecipanti per il materiale di qualità e valore che hanno presentato”.


Per Maria Rosa Fagnoni, presidente di ATL Novara: “i territori del Parco Naturale della Valle del Ticino e delle aree protette del suo Ente da sempre sono tra gli obiettivi promozionali e di valorizzazione della nostra agenzia. Questo concorso mette in evidenza non solo il capitale naturale e le aree verdi da preservare, ma anche la cultura e le tradizioni appartenenti alle stesse”.