1

degusto

NOVARA - 30-09-2020 -- Tredicesima edizione

di "Degusto", al Castello di Novara, il 2 e 3 ottobre. Sarà un’edizione ridotta nei numeri, dal momento che, per le norme anti Covid, i commensali saranno in tutto, nelle due serate, solo 160 invece dei 300 degli anni precedenti.

Per tante buone ragioni si è voluto però confermare questo appuntamento che dal 2009 riunisce a Novara chef stellati provenienti da varie località del Piemonte e della Lombardia, valorizzando la buona ristorazione in un evento che, per come è formulato, resta tuttora unico sul territorio.

A cucinare al Castello ci saranno gli chef di 8 ristoranti (6 stellati Michelin) delle province di Novara, Torino, Verbano Cusio Ossola, Varese.Alla squadra costituita da Marta Grassi, Vincenzo Manicone, Massimiliano Celeste, Andrea Monesi, Christian Milone, Riccardo Bassetti, Piero Bertinotti, si unisce quest’anno lo chef Franco Marasca del ristorante Il Clandestino di Stresa.

Dal 2009 a oggi sono stati 58 gli chef che si sono alternati ai fornelli delle dodici edizioni di Degusto che, negli anni, si sono svolte dapprima alla Sala Borsa, poi al Broletto e dal 2017 all’attuale sede del Castello.

Quest’anno non ci sarà il supporto degli studenti dell’Istituto Alberghiero Ravizza di Novara, dal momento che le scuole hanno sospeso i laboratori esterni per ragioni di sicurezza. Il servizio ai tavoli è stato comunque affidato ad allievi diplomati all’alberghiero per mantenere, seppure indirettamente, la collaborazione con l’Istituto cittadino. Presenti, come ogni anno, i sommelier dell’AIS-Associazione Italiana Sommelier che serviranno i vini di Vitecolte di Barolo.

L’allestimento floreale è curato da Federfiori Confcommercio. Degusto si realizza grazie ai contributi della Camera di Commercio di Novara, che ha sostenuto l’evento sin dalla sua prima edizione del 2009, della Fondazione Banca Popolare di Novara e, da quest’anno, di Fipe Confcommercio.