1

 novara panorama alto foto

NOVARA - 20-10-2020 -- Il nuovo Dpcm

entrato in vigore il 19 ottobre consente la possibilità per i sindaci di chiudere aree delle città per evitare assembramenti. Questo il commento del sindaco di Novara, Alessandro Canelli, che ha comunicato come, per il momento, nel capoluogo gaudenziano non ci saranno chiusure. 

"Da mesi, noi sindaci siamo in prima linea nel contrastare l'emergenza Covid: non ci tireremo certamente indietro nemmeno di fronte alle nuove responsabilità che il Governo ha deciso di scaricare sulle nostre spalle, anche se in questo momento non si comprende bene a chi il dpcm dia la responsabilità di chiudere vie e piazze. Cosa che per il momento non faremo. Controlleremo che in queste serate e nel weekend non ci siano assembramenti non consentiti e poi decideremo alla luce dei risultati - ha scritto Canelli sui social - Comunque, al di là della confusione che regna in questo momento, il tema centrale è che tutto questo deve essere accompagnato da adeguate risorse per gli enti locali anche per assicurare i controlli e da misure di ristoro economico per le attività a cui si impongono chiusure.
È inutile annunciare che non ci sarà nessun lockdown o chiusura e un attimo dopo scaricarlo sui sindaci per non doversi giustificare con l’opinione pubblica.  Da questo punto di vista, da parte del governo ci saremmo aspettati, da subito, un quadro dettagliato di risorse, snellimento delle procedure burocratiche, misure e interventi per aiutare categorie e attività su cui, anche questo dpcm, impatterà in maniera fortemente negativa".