1

bogogno sindaco

BOGOGNO -25-10-2020 -- Con la cerimonia

del giuramento presso la palestra comunale, il neo eletto Sindaco Pietro Sacco ha assunto ufficialmente la carica di Primo Cittadino a cui ha fatto seguito l’insediamento del nuovo Consiglio Comunale che reggerà il comune di Bogogno per i prossimi cinque anni.
In apertura di seduta, era stato osservato un minuto di silenzio per ricordare la recente e prematura scomparsa del giovane Simonluca Agazzone e di Silvia Creola Nobile già consigliere comunale nella passata legislatura.
La nuova Giunta comunale è stata completata da Stefano Agliata nella carica di vicesindaco e da Mario Ferrari come assessore mentre Andrea Ferrario e Michele Conti saranno rispettivamente capigruppo di maggioranza e minoranza.


La Lista "Bogono Futura" di maggioranza è composta da Stefano Agliata, Maria Filomena Fedrigo, Mario Ferrari, Andrea Ferrario, Igor Gasperotti, Rodolfo Sacco e Lorenzo Rozzati mentre la Lista "Viviamo Bogogno" di minoranza da Michele Conti, Nadia Godio e Cesare Carbonati.
Istituite inoltre con votazione le Commissioni:
Elettorale: Lorenzo Rozzati, Maria Fedrico e Nadia Godio.
Giudici Popolari: Ferrario Andrea e Conti Michele.
Agricoltura e Foreste: Rodolfo Sacco e Cesare Carbonati.


Esaurita la parte delle nomine il sindaco Pietro Sacco ha quindi tenuto la prolusione ufficiale volta a spiegare l’indirizzo politico-amministrativo del suo Governo: "....cercheremo di impegnarci per lo sviluppo del paese e per fare emergere le eccellenze del territorio, aiutando nel contempo le persone rimaste in difficoltà. La promozione di una nuova cultura politica, che valorizzi la partecipazione e la solidarietà sarà la nostra regola di comportamento".
Il neo-sindaco nel suo discorso d’insediamento era chiaramente ispirato dal lusinghiero esempio paterno, il Cav. Maurizio Sacco che fu sindaco per 34 anni, e su quella traccia di rigore e stile ha concluso: “II Municipio deve ridiventare la casa comune al servizio di tutti i cittadini. Ci mettiamo da subito all'ascolto e al confronto con i cittadini e le Associazioni, nella certezza della nostra massima disponibilità per affrontare insieme le varie problematiche”.