1

arona alto

ARONA - 25-05-2020 -- Il piano di aiuti e agevolazioni

(per un totale di 1,5 milioni di euro) predisposto dalla giunta è stato votato la scorsa settimana da tutti i presenti in consiglio comunale, ma è spaccatura tra Italia Viva (che ha detto sì) ed il Pd che ha disertato l’assemblea.

Travaini, consigliere PD, contesta:” “Il piano è stato reso noto solo 48 ore prima, abbiamo chiesto di differire la data della convocazione del consiglio comunale per ottenere chiarimenti dagli uffici e confrontarci anche con i cittadini. Invece il sindaco, ha proseguito per la sua strada per sfruttare l’occasione come propaganda politica pubblicando il piano sulla pagina Facebook di Matteo Salvini e attaccando il governo.”

Italia Viva si è invece detta favorevole al provvedimento anche se con dei ma. Carla Torelli ha dichiarato: “Mi sarei aspettata un maggiore coinvolgimento della minoranza data l’entità dei contributi. Invece nulla”. Nino Muscarà è stato pubblicamente ringraziato dal sindaco per la “sua fattiva collaborazione": “Mi sono sentito lungamente con il sindaco ogni settimana, non mi candiderò più e non sosterrò più alcuna lista e non ho interessi da difendere". La maggioranza  ha incassato anche il voto di Ferruccio Cairo e di Antonio Furfaro.

Il sindaco, Alberto Gusmeroli ha replicato:”Il piano è stato consegnato per tempo, la gente ha bisogno subito di risposte".

C’è anche la reazione del gruppo civico del Lago della Bilancia di Carlo Intelisano: “Un piano che si poteva ridurre in due righe: il taglio per tutti dello 0,4 per mille dell’addizionale Irpef. La Lega da anni ha imposto l’aliquota al massimo. Pagano sempre i soliti, nel silenzio dell’opposizione”.  (M.R)