1

documenti

ROMA – 06-08-2020 – Il Consiglio

e la Fondazione Nazionale dei Commercialisti hanno pubblicato un documento dal titolo “Contributo a fondo perduto per i comuni in stato di emergenza”. 

Lo studio esamina la disciplina prevista dal comma 4 dell’articolo 25 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 (“Decreto Rilancio”) in materia di contributi a fondo perduto a favore dei contribuenti aventi il domicilio fiscale o la sede operativa nel territorio di comuni colpiti da eventi calamitosi (sismi, alluvioni o altri eventi naturali avversi). “Il contributo ha lo scopo di supportare i soggetti economici maggiormente danneggiati dalle conseguenze economiche inevitabilmente indotte dalla pandemia da Coronavirus alleviando, dal punto di vista economico e finanziario, gli effetti negativi dell’epidemia – spiega la Fondazione Nazionale dei Commercialisti - Si tratta di una norma derogatoria rispetto alle regole generali fissate dal decreto ai fini dell’erogazione dei fondi in parola, in quanto prevede delle condizioni più favorevoli per l’erogazione dei contributi in favore dei soggetti citati, in considerazione della pregressa situazione di difficoltà economica in cui gli stessi versavano a causa delle calamità intervenute nei territori in cui esercitavano la loro attività economica”.