1

App Store Play Store

Twirling Oleggio

OLEGGIO- 23-11-2020-- Dopo un anno senza gareggiare, le atlete

del Twirling sono tornate in campo, domenica 15 novembre a Cantalupa, per la prima gara Regionale di Specialità tecniche. Buoni i risultati portati a casa nella prima uscita nonostante le difficoltà incontrate durante gli allenamenti a seguito dei rigidi protocolli anti Covid.

Doppietta di ori per Irene Mezzasalma che ha conquistato il gradino più alto del podio nella categoria Senior sia per la specialità Solo, sia nei due Bastoni. 
Buone prestazioni anche per Chiara Iossa e Selene Capitti che hanno gareggiato nella categoria Senior per la specialità Artistic Twirl. Le due atlete, fino a quindici giorni prima della competizione, avevano lavorato solo per l'esibizione in “Duo”, con l'ultimo Dpcm, che ha vietato il contatto tra gli atleti, hanno dovuto ripensare gli esercizi e l'allenatrice Roberta Ferro ha confezionato per loro due esibizioni nella specialità Artistic Twirl. 
Buoni anche i risultati nell'Artistic Twirl, categoria Cadetti, per Greta Squillace, nel Solo categoria Junior per Martina Albertalli e per Giorgia Capitti che ha guadagnato il secondo posto nella specialità Due Bastoni Junior A e alla sua prima volta nella specialità Solo Junior A.

“Caparbietà, impegno, passione e duro lavoro durante gli allenamenti sono stati premiati – il commento del presidente della società, Anna Ieri - ci sono davvero tante difficoltà per allenarsi attenendosi ai rigidi protocolli anti Covid ma la passione è tale che si è riusciti a portare a termine la preparazione e portare a casa buoni risultati da parte di tutte le atlete”.

Il 29 novembre, situazione Covid permettendo, ci sarà la seconda prova del Regionale; la somma delle due classifiche determinerà quella del campionato nazionale di metà dicembre. 

Come da DPCM in vigore, queste sono le 6 atlete di Twirling che, insieme alle agoniste di Artistica e Ritmica, rientrano nell'elenco delle atlete di interesse nazionale, riconosciute dalle proprie Federazioni di appartenenza e dal Coni, pertanto possono continuare ad allenarsi e a gareggiare.