1

escursione

LAGO D'ORTA - 23-09-2022 - E' in programma sabato 24 settembre alle 10.30, l'inaugurazione della "Tappa delle Vigne" del Grand Tour del Lago d'Orta, con partenza da San Maurizio d'Opaglio e arrivo a Borgomanero. Si tratta di una tappa di 26km con un dislivello di 360 metri.

Si lascia il territorio di San Maurizio d’Opaglio per raggiungere Pogno, situato lungo la strada della Cremosina che dal Cusio porta in Valsesia. Da qui l’itinerario si snoda lungo sentieri immersi nei boschi collinari, fino ad arrivare ai centri abitati di Soriso e Gargallo. Il percorso costeggia da vicino il confine orientale dal Parco del Monte Fenera, un’area naturale tutelata per la sua ricca biodiversità e caratterizzata da una fitta vegetazione.


Lasciandosi definitivamente alle spalle il bacino del lago d’Orta, il camminatore raggiunge Maggiora, Città del Vino e sede di importanti aziende vitivinicole. Qui sulle Colline Novaresi il terreno particolarmente adatto alla coltivazione della vite ha fatto sì che nei secoli questo tipo di attività si diffondesse, restando vitale ancora oggi. Tradizionalmente le vigne erano coltivate con il metodo detto “a maggiorina”, che consisteva in una modalità di coltivazione per cui tre e quattro viti erano piantate molto vicine tra loro, al centro di un quadrato i cui angoli erano i pali a cui i tralci venivano fissati. Oggi questo sistema è osservabile solo in alcuni rari casi, ancora conservati.


Da Maggiora il tracciato scende lungo la valle del Sizzone per poi raggiungere il territorio di Cureggio e, infine, Borgomanero, anch’essa denominata Città del Vino. Qui, attraversando il centro storico e costeggiando nuovamente il corso del torrente Agogna, si torna al punto di partenza della prima tappa, dove ha avuto inizio il cammino sui sentieri del Grand Tour del Lago d’Orta, per terminare così il viaggio.